Aeratore in Acquario: guida alla scelta

Come scegliere l'aeratore per acquario

L’aeratore (soffiante) è un accessorio tra i più importanti in acquariofilia: consente di creare flussi d’acqua con l’uso di bolle d’aria, le quali oltre a trascinare per attrito l’acqua ne aumentano la superficie di scambio gassoso.

Un aeratore è fisicamente una pompa a membrana che spinge aria all’interno di uno o più condotti, i tubi dell’aeratore, che arrivano fino alla vasca. Da qui possono generare colonne di piccole bolle d’aria se, all’uscita del tubo, viene posta una pietra porosa. Altrimenti è possibile collegare un filtro ad aria, ovvero uno speciale filtro che sfrutta il flusso d’acqua generato dalle bolle per  promuovere lo sviluppo di batteri su spugne e altri materiali idonei.

Scegliere l'aeratore: i più deboli

Per un acquario di solito 30-200 litri potrebbe essere sufficiente di modello piccolo, ovvero indicativamente con una portata di 1,5-2 litri d’aria al minuto.

I seguenti sono modelli piccoli disponibili su Amazon:

Scegliere l'aeratore: i più potenti

Un grande acquario oppure una serie di vasche necessitano di soffianti ben più potenti.

Seguono alcuni modelli piuttosto potenti:

Ulteriori esigenze: i più silenziosi

Se il rumore dovesse essere un problema, ecco alcuni tra i prodotti dichiarati più silenziosi:

Consigli su quando acquistare e se usare

L’aeratore in acquario si utilizza nel momento in cui è necessario aumentare gli scambi gassosi, principalmente per ridurre la CO2 disciolta, oppure per azionare i filtri ad aria. 

Non andrebbe utilizzato in acquari dove si eroga CO2 con impianto, poichè annullerebbe l’effetto dell’integrazione. 

Per qualunque altro dubbio mi si può contattare, risponderò volentieri.

 

Contenuti

Potrebbe interessarti anche...

Per contattarci