Filtro ATS – Lancio Ufficiale a PETS FESTIVAL 2019

Filtro ATS – Lancio Ufficiale a PETS FESTIVAL 2019

 

Dopo tanta attesa il lancio ufficiale

Finalmente è disponibile in commercio il primo Algae Turf Scrubber completo ad elevata performance – una novità agghiacciante che sconvolgerà la gestione di numerosi acquari marini e d’acqua dolce in Italia. 

Filtro ATS in breve

Il filtro ad alghe Algae Turf Scrubber è una tipologia di filtro che sfrutta la massa algale per purificare l’acqua dell’acquario sottraendo a ritmo elevato i nutrienti disciolti come nitrati e altri composti azotati, fosfati e molti altri elementi. 

Come funziona?

L’acqua da purificare entra nel filtro e viene distribuita lungo 5 pannelli fortemente illuminati dove crescono numerose specie algali. Queste alghe formano uno strato sempre più spesso che va rimosso periodicamente con apposito strumento o strappando delicatamente. Le alghe quando crescono devono costituire le proprie strutture cellulari e per farlo sottraggono all’acqua diversi nutrienti che gli acquariofili chiamano “inquinanti” (nitrati, fosfati, etc).  

NON NECESSITA DI INOCULO: le alghe che si formano sono già presenti in acquario naturalmente. Nel filtro cresceranno in maniera esponenziale e si potrà sfruttare la loro azione depurante e non solo:

Il filtro ATS allo stand Rancan Org - Desac - Aquascaping Store
Funzione anti alghe

Le alghe, di qualunque tipo, crescono solo dentro al filtro. La comunità algale del filtro ats va a contrastare quella in acquario: il motivo è semplice!

Le condizioni ambientali dentro al filtro sono perfette per le alghe, quindi tendenzialmente sono avvantaggiate solo le colonie che vivono dentro l’ATS. Queste andranno poi a competere direttamente con quelle in vasca e vinceranno, facendo così ridurre le formazioni antiestetiche su rocce e vetri.

Funzione anti nitrati e anti fosfati

Le alghe crescono in grande quantità dentro al filtro Algae Turf Scrubber.

Nulla a che fare con la chaetomorpha. Se già conoscete i classici reattori ad alghe dove si inserisce la cheto, sappiate che i filtri ATS sono tutt’altra cosa e tutt’altro livello. Ci crescono dentro alghe di più specie e tutte a crescita rapida, quelle che in acquario si chiamerebbero infestanti. Crescono però solo lì dentro, racchiuse nei pannelli. 

Dato il ritmo di crescita la riduzione di nitrati e fosfati è immensamente maggiore rispetto a qualunque alternativa. 

Funzione alimentare

Avete pesci erbivori o qualche lumaca o invertebrato dalle esigenze alimentari particolari?

Il filtro ATS è una unità produttiva di mangime vegetale.

Dopo la fase di maturazione che vede il continuo cambiarsi delle specie algali prevalenti, i pannelli si ricopriranno di alghe verdi. Si possono utilizzare come alimento per i pesci o altri animali erbivori in acquario! 

Inoltre è possibile inoculare un’alga specifica, l’Enteromorpha, che crea delle striscioline di alga molto gradite.

Algae Turf Scrubber presentato a Pets Festival

Come installarlo

Il filtro ats è una scatola 30x30x30 h cm, ha un ingresso per l’acqua in alto e una uscita in basso. Si può posizionare sopra l’acquario o sopra la sump e può anche essere immerso fino a 4-8 cm (oltre verrebbero immersi troppo i pannelli e potrebbe ridursi l’efficacia).

CARATTERISTICHE TECNICHE

  • CUBO 30X30X30 cm
  • 5 cinque schermi con retina
  • Illuminazione integrata sul coperchio, certificata e sicura
  • Pompa esterna (a parte)

Interessato al filtro ats? Ecco come ordinarlo

Per ordinarlo o semplicemente per informazioni, si può utilizzare il seguente modulo di contatto 

Il filtro ATS nasce dalla collaborazione tra la Rancan Org e DESAC Italia 

Author: Matteo Rancan

Mi chiamo Matteo Rancan, sono veneto e ho 19 anni. Ho un background di formazione privata in Direct Marketing e sono studente universitario di "Acquacoltura e Igiene delle produzioni ittiche". In Italia mi occupo di acquariologia e in America Latina sono azionista amministratore di impianti per l'acquacoltura alimentare. Sono in particolar modo specializzato nella direzione delle unità produttive di microrganismi per l'alimentazione dei pesci. Seguo anche diversi altri progetti, tra cui numerosi siti e canali divulgativi, come Colture Acquatiche.

4 thoughts on “Filtro ATS – Lancio Ufficiale a PETS FESTIVAL 2019

    1. Il massimo utilizzo è proprio per l’acquario marino! Poi è possibile utilizzarlo anche negli acquari dolci, nei pond etc. Il principio si applica a qualunque ambiente.

  1. Ho letto ora che oui essere utilizzato nek”dolce”ma rimane il dubbio su dove posizionarlo. Occorre un mobile apposito? Che differenza c è rispetto agli altri filtri ad alghe? Grazie

    1. Sì, può essere utilizzato nel dolce. Va posizionato sopra l’acquario o la vasca a cui è collegato, altrimenti dentro la sump, non completamente immerso. Dovrebbe restare più vuoto (aria) possibile all’interno.
      La differenza consiste nell’efficienza. Rispetto ai filtri ad alghe a chaetomorpha non vi è accumulo di detriti, le specie algali del turf sono molto più veloci a crescere e si possono asportare e riutilizzare come alimento.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *